Non sento piu la gente che mi chiama quando gioco o ascolto la musica finalmente. Ottime, bisogna trovare la giusta posizione, altrimenti o ti preme sotto le orecchie, o ti preme troppo sopra la testa: l’imbottitura cè ma si “sgonfia” per via del peso, a mio parere non indifferente. Altro fastidio, è che il mio pc ha una presa aux credo leggermente piu piccola del normale e cosi se mi muovo puo’ succedere che perde il contatto e devo tenere il filo perpendicolare al case perché rimangano connesse. Non credo dipenda dallo spinotto delle cuffie ma bensi dal mio ingresso del pc. Infatti un altro paio di cuffie buone che avevo bisognava spingerle con forza altrimenti rimanevano fuori. Queste entrano ma perde il contatto ogni tanto.

Molto resistenti e abbastanza isolanti. Suono ottimale, pulito, nessun ronzio o rumore. Il prezzo è più che giusto.

SENNHEISER HD 380 PRO (black) cuffie professionali studio dj

  • Clicca qui
    per verificare la compatibilità di questo prodotto con il tuo modello
  • Elevata risposta in frequenza per un suono nitido e naturale
  • Cuffie chiuse dal design circumaurale per un’eccellente attenuazione del rumore ambientale (fino a 32 dB)
  • Cavo spiralato su un solo lato, sostituibile, con connettore jack da 3,5 mm e adattatore a vite da 7,89 mm
  • Comfort eccezionale per l’uso prolungato; pieghevoli per un comodo trasporto
  • Custodia da viaggio inclusa per utenti sempre in movimento

Appassionato di musica ed abbastanza esigente sul suono di qualità, avendo già, per i miei gusti, un buon impianto hi-fi casalingo cui, causa esigenze familiari (figli) e condominiali (orari), mi costringono sempre più spesso a ripiegare sull’ascolto in cuffia anche con pc e tablet e il lettore mp3. Per l’impianto hi-fi uso come riferimento già da un pò di anni una vintage, ma per i miei gusti ancora valida con alcuni generi musicali, akg 280 parabolic tenuta maniacalmente ma relegata al solo impianto per la sua natura di vecchia signora esigente con le sorgenti ed ostica come pilotaggio con device non all’altezza (vedi pc,tablet, mp3) risolto con l’acquisto su amazon di un altro classico, come la deliziosa koss portapro adatta anche per i periodi estivi, ma mi mancava il suono monitor e il fascino intimo, coinvolgente di una cuffia chiusa. Avevo già adocchiato questa cuffia su banchi di mixaggi e studi di registrazione, e provata da un amico che usa strumenti musicali, lasciava presagire che musicalmente c’era qualcosa di buono e, complice anche il prezzaccio di un noto centro di distribuzione, l’ho acquistata e provata già da diversi mesi e adesso mi accingo a descriverne le caratteristiche. Premesso che non è una cuffia adatta a tutti, è una pro già dall’aspetto con il suo pesante cavo spiralato sostituibile, ingombrante ma leggera, ha padiglioni ripiegabili con la sua ben fatta custodia di trasporto, è una over ear che isola tutto l’esterno e non adatta per lunghi periodi d’ascolto sopratutto in estate. Altro parametro da tenere in considerazione che è esigente con i file, se compressi e o incisi male diventa impietosa, quindi attenti ad un ascolto frettoloso e file perlomeno dignitosi, necessita di un periodo di burn in di almeno una cinquantina di ore per rodare i driver e ammorbidire i padiglioni pena, com’è capitato ad alcuni acquirenti, una gamma media da citofono condominiale. Essendo cuffia di medio-alta impedenza (54 ohm), con sorgenti avide di corrente come appunto pc, tablet e lettori, sarebbe utile accostargli un buon ampli del tipo, come ho fatto io, fiio e11k e con un lettore economico ma musicalmente ineccepibile come il sansa clip formano una coppia dal rapporto qualità-prezzo elevatissimo. Per capire l’essenza musicale di questa cuffia basta sentire una registrazione di un concerto dal vivo in formato flac, e vi sentirete immediatamente proiettati sotto al palco del vostro gruppo preferito, attacco percussioni e basso sentirete un brivido che vi percorrerà dai timpani al corpo, senza dubbio una delle migliori gamma bassa mai sentite per pulizia, plasticità e potenza, frenata e mai fastidiosamente rimbombante e invadente come alcune marche alla moda. Una gamma media neutra dotata di un buon soundstage ottima con strumenti a corda, tastiere e voci maschili, meno con quelle femminili, sà essere graffiante quando l’incisione non è perfetta, più schiacciata rispetto a quella ariosa di una cuffia aperta come la mia akg che in questa gamma è superiore per pulizia e definizione. Gamma alta estesa, pulita, setosa non super analitica e brillante come una audiotecnica ath50 o beyer dt770, ma misurata,piacevole e senza fastidiose sibilanti.

Sennheiser HD 380 PRO – Cuffia dinamica chiusa, tipo circumaurale; destinata al settore professionale, ideale per monitoring in qualità high-end. Ampia risposta in frequenza, ottima pressione acustica ed eccellente isolamento del rumore ambientale circostante. La conformazione delle capsule la rendono particolarmente confortevole anche dopo molte ore di lavoro. Riproduzione sonora dettagliata e lineare con una risposta in frequenza ampia, utilizza una tecnologia di Sennheiser denominata ‘Eargonomic Acoustic Refinement’ (E.A.R.) che assicura un perfetto equilibrio tra indossabilità e qualità acustica. La scelta di una configurazione chiusa permette di abbattere il rumore circostante fino a 32 dB. Quando viene riposta nella sua comoda custodia di serie, si piega su se stessa occupando pochissimo spazio. Cavo spiralato a singola connessione facilmente scollegabile. Risposta in frequenza: 8-27.000 Hz Distorsione armonica totale: < 0,1% Pressione acustica: 110 dB Impedenza: 54 Ohm Connettore: jack da 3,5 mm, adattatore da 6,3 mm Cavo di collegamento: 1 m spiralato estendibile fino a 3 m Peso: 220 g

SENNHEISER HD 380 PRO (black) cuffie professionali studio dj : Imballaggio perfetto, spedizione okle uso per monitorare audio dialoghi sul set col registratore digitale zoom h4n e per ascoltare hifi, superberapporto prezzo/qualità eccezionale.